DEAFctory

Wadi El-Nile ad Alexandria d’Egitto un bar dove si comunica in lingua dei segni

Il mio sogno era quello di realizzare una caffetteria dove anche i sordi si sentissero a casa loro e dove il personale sarebbe stato Sordo

Il  personale e i clienti della caffetteria Wadi El-Nile, nella città egiziana di Qena, usano la lingua dei segni per ordinare le loro consumazioni.

Il proprietario Mustafa Khairat dice che le   statistiche emesse dalle Nazioni Unite  mostrano che il numero di persone sorde   in Egitto è di circa 7,5 milioni   su una popolazione di 100 milioni (7,5%), numero gran superiore alla norma dove la percentuale di incidenza della sordità  si aggira intorno al 5%.

La caffetteria meglio conosciuta come “il muto” rappresenta il punto incontro della Comunità Sorda dell’Egitto in quanto i suoi clienti provengono da tutto il paese per trascorrere una giornata a giocare a domino,  blackgammon, fumare shisha , socializzare con gli altri clienti  e mangiare e bere le specialità Egizianane.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn