DEAFctory

Ben Bahan

#TalenteDeaf

Ben Bahan, nel 1989 ha pubblicato un saggio sulla “persona che vede”.

La persona che vede richiede un riposizionamento dell’attenzione, piuttosto che sulla sordità di un individuo, sulle qualità condivise delle persone sorde come cultura di gruppo.

Questa visione dell’essere sordo evidenzia con grande intensità la natura visiva dell’individuo sordo e la celebrata e fa si che il “suo essere” diventi uno studio dei suoi occhi, e non delle sue orecchie.

Le persone sorde non si concentrano sull’incapacità di ascoltare.

Classificare le persone sorde come persone vedenti e persone con lingua dei segni sostiene positivamente positivamente la loro comunita e se ne apprezzano i tratti.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn