DEAFctory

Giulia Mazza sente grazie alla musica

Una enorme, passione per la musica.

Suona il violoncello da anni. Tiene piccoli concerti proponendo Schubert, Bach, Beethoven e Shostakovich. Trova interessanti anche le interpretazioni, sempre al violoncello, di musica “metal”. Tutto normale, se non fosse che Giulia è sorda dalla nascita.

Giulia “Sente” grazie a una terapia seguita sin dai primi anni di vita. Sente il suo violoncello che vibra, quasi respira, mentre suona.

www.messaggeroveneto.it

«Fu proprio la signora Cremaschi a suggerire di farmi provare il violoncello, per il suo timbro caldo e umano, per le vibrazioni che la sua cassa armonica trasmette al corpo, per la sua forma che permette di “abbracciare” lo strumento».


Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn