DEAFctory

Chiara Bucello promuove la “nostra” diversità come Cultura

Ho deciso di uscire allo scoperto per far capire alla gente che non è la sordità a causare i nostri problemi ma il pregiudizio e l’ignoranza.

Basta essere messi nelle condizioni di superare quelle barriere che ci dividono dal mondo del suono e che ostacolano la comprensione e l’accesso all’informazione.

Dovevo fare qualcosa e i social mi sono venuti incontro, essendo un sistema che permette la comunicazione di massa nel modo più rapido e diretto possibile. Ho scelto dei video e l’ironia per raccontarmi.

https://bucelloc.wixsite.com/graphicdesign/biografia

Non mi è mai capitato di imparare la lingua dei segni Italiana in quanto sono stata assoggettata ad una educazione puramente oralista. Non ho mai avuto l’opportunità di studiare la LIS, semplicemente perché non ci ho mai pensato ma non credo sarebbe un problema per me vivere una esperienza nuova, imparare qualcosa che non so fare e che mi potrebbe tornare utile.

Collaborando con il sito https://linguadeisegni.online , una DEAFctory nella quale ho il mio blog, mi relaziono con altri ragazzi sordi con i quali programmiamo periodicamente il lavoro e gli obiettivi promozionali del sito. Loro sono Emanuela, Enzo, Lucrezia, Alessandro , Cinzia ognuno dei quali ha il proprio vissuto: famiglie di sordi da più generazioni, Sordi con famiglie udenti, Sordi che hanno studiato nelle scuole Speciali per Sordi . Comunichiamo tra noi con i messaggi di testo e il nostro obiettivo è promuovere la nostra diversità come Cultura, eliminando la stigmatizzazione dell’handicap

https://www.youtube.com/channel/UCiq884rWjeUgNekUg5uYcgg/videos

https://www.ioacquaesapone.it/articolo.php?id=3870

https://www.corriere.it/buone-notizie/21_marzo_09/chiara-bucello-io-sorda-ma-felice-contro-pregiudizi-uso-l-ironia-a58b4c14-7f52-11eb-b700-62d4180eb118.shtml

https://www.robadadonne.it/217959/chiara-bucello-sordita-storia/

https://donna.fanpage.it/la-disabilita-invisibile-di-chiara-sorda-dalla-nascita-la-gente-ci-considera-ritardati/

I decided to go out into the open to make people understand that it is not deafness that causes our problems but prejudice and ignorance.
It is enough to be put in a position to overcome those barriers that divide us from the world of sound and that hinder understanding and access to information.

I had to do something and the social networks came to meet me, being a system that allows mass communication in the fastest and most direct way possible. I chose videos and irony to tell me about.
It has never happened to me to learn the Italian sign language as I was subjected to a purely oral education. I have never had the opportunity to study LIS, simply because I have never thought about it but I don’t think it would be a problem for me to live a new experience, to learn something I don’t know how to do and that could come in handy.

Collaborating with the site https://linguadeisegni.online, a DEAFctory in which I have my blog, I relate to other deaf guys with whom we periodically plan the work and promotional objectives of the site. They are Emanuela, Enzo, Lucrezia, Alessandro, Cinzia, each of whom has their own experience: families of deaf for several generations, Deaf with hearing families, Deaf who have studied in Special Schools for the Deaf. We communicate with each other with text messages and our goal is to promote our diversity as a culture, eliminating the stigmatization of handicap

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn