DEAFctory

La percezione musicale – Mani che cantano e occhi che ascoltano


Enrica Rossi enrica.rossi@uniurb.it
Università degli Studi di Urbino Carlo Bo

Come può una lingua dei segni – attraverso il silenzio che la contraddistingue
– rappresentare e tradurre la commozione, la trepidazione, il turbamento
che la musica e il canto riescono a provocare negli udenti?

In questo articolo cercheremo di dare una risposta a questa domanda

LINK

Photo by Adrian Swancar on Unsplash

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn