Siti web
Facebook
Canali YouTube
Instagram
Tik Tok

SOCIAL

La svolta oralista

Il 1880 è una pietra miliare nella storia dei sordi, infatti, in quella data, in occasione del Congresso di Milano, ci fu la svolta rigidamente oralista che proibiva nelle varie classi l’uso della LIS, da sempre riconosciuta come  lingua madre dei sordi, alla stessa stregua della lingua parlata .

Fu infatti approvata una risoluzione che esaltava la lingua orale e che bandiva la lingua dei segni.

Il Congresso era stato concepito e condotto ad hoc, come un raduno di oppositori della lingua dei segni , infatti, 7/8 di questi erano oralisti. I rappresentanti Ufficiali del Congresso furono selezionati accuratamente per assicurare , la vittoria del metodo orale.

A riprova dell’intenzionalità del Congresso, un delegato inglese scrisse da Milano: “La vittoria della parola era in gran misura stabilita ancora prima che il Congresso cominciasse”.

Dopo il Congresso la lingua dei segni venne bandita dall’insegnamento e con essa sparirono anche gli insegnanti sordi negli Istituti.

Continua

 

 

* Il metodo usato da (foto) Silvestri prevedeva l’uso dei segni, della scrittura e della parola per istruire i sordi ed insegnar loro a parlare.

Grazie all’amico Pasquale Di Pietro nel 1783 andò a Parigi per portare in Italia il metodo de l’Épée dell’insegnamento ai Sordi.

http://www.storiadeisordi.it/2012/10/23/il-congresso-di-milano-del-1880/

Ultracentenari

Avrei paura di vivere troppo.

Kane Tanaka ha quasi 118 anni, vive in una casa di riposo in Giappone, è in buona forma ed intende vivere ancora a lungo . La mia vicina di casa novantacinquenne che è bella che anziana per la media nazionale, ma non è la donna più vecchia al mondo, gode di buona salute, vive da sola in casa propria in piena autonomia , e sostiene che vivere così a lungo, quanto lei, è una maledizione .

Mi raccontava della perdita di sua figlia andata via di tumore quarant’anni prima e di come l’evento le abbia spezzato il cuore e dell’intensità di dolore provato. Della forza e del coraggio che richiede crescere un nipote, orfano, come se fosse suo figlio. Mi diceva della morte del marito che ha segnato la conclusione di un bellissimo percorso d’amore durato sessanta anni e il vuoto incolmabile che porta con se.

Descriveva sue giornate solitarie senza luce e senza musica : “Il buio e il silenzio tengono compagnia a chi non è più in grado d’amare.”

La forza che emana questa espressione mi sotterra. Spero sia solo una citazione

Dobbiamo lavorare sulla lingua dei segni. Nonna, che le vibrazioni provenienti dal mondo ti inebrino di piacere.

Jesus Film di Deaf Missions

Si sta lavorando per la realizzazione del film sulla vita di Gesù in lingua dei segni.  I casting sono partiti nel 2019 così come il crowfounding che ha portato ad oggi  alle casse della produzione  1 milione 117mila dollari dei 4,8 milioni di dollari necessari .

https://www.deafmissions.com/

La produzione fa sapere che per la realizzazione del film ci potranno volere ancora dai tre ai quattro anni ed offrirà una visione della storia di Cristo dalla prospettiva dei Sordi.

Quiz