Talent
Social
Video
Docum..
Culture
Blogger

DEAFctory

Tutto il DEAFweb in un click - Comunità Sorda, lingue dei segni, identità e cultura Sorda.

IL BLOG DI EMANUELA ALBERINI ROTA

Assunta

E un giorno decisero di stravolgere il mio vocabolario: lo spazzino si sarebbe chiamato operatore ecologico, la bidella si sarebbe chiamata collaboratrice scolastica e la nostra donna di servizio, Assunta, si sarebbe chiamata collaboratrice domestica. Mi sentivo confusa e mi spiegarono che quei cambiamenti erano dovuti al fatto che le parole “spazzino”, “bidella”, “domestica” potevano suonare in modo dispreggiativo, come un insulto.

Per noi Assunta rimaneva sempre Assunta, oltre che domestica era stata anche la mia tata, una persona alla quale voglio bene e che è ha avuto un ruolo di gran valore durante la mia crescita.

Assunta era la nostra domestica . Una persona di fiducia e rispettosa per la quale abbiamo avuto anche noi sempre molta stima e rispetto. Il dire di lei domestica o donna di servizio o cameriera non denotava assolutamente discriminazione perchè non c’era l’intenzione di farlo.

Comunque, dite anche di me che sono Sorda. Io non mi offendo. Una che non sente è sorda e non diversamente abile. Le espressioni che evocano discriminazione nei confronti di categorie con svantaggio fisico a Noi non creano imbarazzo . Al contrario, l’imbarazzo, il disagio si presenta quando si ignora l’esistenza della Sordità e non si creano i servizi adeguati, atti al superamento delle barriere della comunicazione, per poter fruire di tutti i sevizi di informazione e formazione a cui tutti accedono

.

ALTRI ARTICOLI - EMANUELA ALBERINI ROTA

Voglia di dolcezza

Ero in vena di cucinare. Apro  la credenza e guardo tutto quello che ho.  Io sono fuori dal comune. Chiunque altro dovendo cucinare aprirebbe il

Un cioccolato caldo

-1 °C crea l’atmosfera giusta che preannuncia la neve, dicembre e le sue festività. La città sarà illuminata da un cielo stellato che funziona ad

Un caffè per una sorda come me

Tutto inizia con una tazza di caffè. C’è chi accende la televisione per farsi accompagnare dalla voce della presentatrice e chi invece, come me, come

Diva per un giorno

E’ paradossale dirlo in questi termini ma ” sento di essere stata privata dal mio volume corporeo” . Ebbene sì. Una sorda che sente è

Avere un impianto coclearie

Quando i rumori diventano molesti e vuoi escludere tutto quello che ti gira intorno. Chiara Bucello collabora con linguadeisegni.online promuovendo la cultura della “diversità” come

Leggi Tutto

MisterChase

CHI PUO’ DIRE CHE NON E’ UN PERFORMER ? (performance dal 0:40″ – Heart To Break – Sign Language Cover) Ha conseguito dei risultati evidenti

Leggi Tutto